Incontri protetti al consultorio

A partire da queste criticità il gruppo di lavoro ha sviluppato un approfondimento specifico per incontri protetti al consultorio due misure che maggiormente hanno investito le funzioni degli assistenti sociali nei servizi: Nasko e Sostengo [3]. In tal caso infatti, la riflessione della donna non appare tanto centrata sulla scelta in sè, quanto sulle necessità contingenti correlate alla condizione di precarietà economica. Il Fondo Nasko infatti, se diversamente finalizzato, potrebbe favorire la presa in carico a lungo termine di situazioni di fragilità che altrimenti non arriverebbero al consultorio. Osservando le esperienze e la casistica, sarebbe pertanto auspicabile: In teoria le problematiche toccano direttamente le competenze del servizio, ma nella pratica emerge quanto, in molti casi, il medesimo venga chiamato in causa in modo improprio. Sarebbe invece più consono che queste situazioni venissero accolte dal Servizio Sociale del Comune il quale governa direttamente interventi di questa natura. Certamente questa nuova tipologia di domanda comporta un mutamento di prospettiva consistente, poiché sollecita una diversa modalità di approccio ad un target di utenza molto differente rispetto al passato, ora costituito dalle fasce di popolazione più deboli e svantaggiate, incontri protetti al consultorio di bisogni materiali e concreti. A cura di Cecilia Guidetti 22 Dicembre Punti di vista Tags: Condividi questo articolo, scegli la tua piattaforma!

Incontri protetti al consultorio Chi ha letto questo articolo ha letto anche…

In tutto abbiamo fatto 6 incontri protetti in parco e poi hanno cominciato a vedersi senza mediazioni dei servizi. E pensare di risolvere anche la questione del luogo sempre all'interno del Servizio? Si è iniziato con la Legge sulla privacy Legge n. Per leggere un estratto clicca QUI. In considerazione del progressivo incremento nel nostro paese di separazioni e divorzi, diviene necessario riflettere sui possibili effetti che tali esperienze possono avere sui figli. A questo punto la problematica degli accordi tra genitori per la cura dei figli è spostata in sede di Tribunale Ordinario: Se occorre agire con una logica di emergenza per soccorrere i bambini, il rito ordinario non prevede tale eventualità: Ed è normale secondo te il fatto che dopo un simile provvedimento un a. Grazie davvero a chi vorrà contribuire alla causa! E l'educatore in questo caso che ruolo avrebbe quello di educare i genitori ad interfacciarsi correttamente al figlio?

Incontri protetti al consultorio

Tali strumenti si pongono al confine con le misure di contrasto alla povertà e di integrazione al reddito, in risposta ai bisogni di famiglie che si trovano in condizioni di particolare fragilità e vulnerabilità socio-economica. rispetto a quelle che afferivano al consultorio sino . Nell’ultima serie di incontri protetti che ho gestito ho preferito il parco. Ho dato appuntamento al papa’ e al figlio, in mezzo a tanta gente, sulla panchina. Vicini a . La compartecipazione al costo del servizio di Incontri protetti per i Comuni aderenti al Protocollo operativo tutela minori approvato nell’assemblea dei sindaci del rientrano nella contribuzione annuale stabilita dall’Assemblea dei Sindaci in sede di bilancio previsionale di indirizzo. Gli incontri protetti, al monitoraggio e alla protezione di incontri tra figli e genitori che provengono da relazioni difficili in contesti di elevata conflittualit Gli incontri sono gestiti da Consultorio Familiare-Spazio Giovani e Servizio LOOP-progetto Per una Comunità Competente.

Incontri protetti al consultorio